COVID-19 NUOVE DISPOSIZIONI URGENTI

AGGIORNAMENTO DEL 2 APRILE 2020

Visto il DPCM 1 aprile 2020;
Considerato che il nuovo DPCM intende prorogare le misure urgenti in tema di contenimento del contagio già adottate;
Considerato che occorre continuare a limitare al massimo la presenza negli uffici del personale se non per motivi di assoluta e comprovata necessità e per attività assolutamente indifferibili ed urgenti;
Considerato che continua a essere estesa al massimo ai dipendenti del Segretariato Regionale la modalità di lavoro in smart working, il Segretariato regionale per la Toscana con sede in Palazzo Mozzi Bardini, Piazza de' Mozzi 2, fino al 13 aprile 2020, restarà chiuso.
Il personale del Segretariato continuerà a svolgere le attività lavorative in smart working, salvi i casi di esenzione specificamente già riconosciuta con separate precedenti disposizioni, da considerarsi  prorogate  fino al suddetto termine del 13 aprile.

PRECEDENTE COMUNICAZIONE DEL 21 MARZO 2020

Visto il DPCM 22 marzo 2020 e in particolare l'art. 1 lett. A e l'allegato 1 n. 84;
Considerato che il nuovo DPCM intende attuare ulteriori misure urgenti in tema di contenimento del contagio rispetto a quelle già adottate;
Considerato che occorre limitare al massimo la presenza in ufficio del personale se non per motivi di assoluta e comprovata necessità e per attività assolutamente indifferibili ed urgenti;
Con effetto immediato dal 23 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriore diversa disposizione,​ gli uffici del Segretariato regionale per la Toscana con sede in Palazzo Mozzi Bardini, Piazza de' Mozzi 2, saranno chiusi. Il personale del Segretariato svolgerà le attività lavorative in smart working, salvi i casi di esonero o i casi di altre assenze autorizzate.