Leonardo Bruni. L’Umanesimo a Firenze

La mostra "Leonardo Bruni. L’Umanesimo a Firenze" (dal 13 ottobre 2017 al 5 gennaio 2018), vuole rendere omaggio a Leonardo Bruni (1370/75 – 1444), cancelliere della Repubblica di Firenze e umanista tra i maggiori del suo tempo. Come cancelliere Bruni incide profondamente nella cultura europea del suo tempo e di quelli successivi, rendendo il nome di Firenze esemplare centro di civiltà.
Ebbe inoltre un ruolo importante nel Concilio di Firenze che, nel luglio 1439, arrivò alla riunificazione della Chiesa latina con quella greca e tenne rapporti con esponenti della vita politica ed erudita del suo tempo.
La sua attività politica non fu però disgiunta dalla sua attività letteraria, che fa di Bruni uno dei massimi esponenti dell’Umanesimo italiano e quindi europeo, vera 'radice' della cultura che dalla fine del secolo XIV si diffonde per l’Europa intera.

La mostra presenta più di sessanta manoscritti laurenziani con opere del Bruni suddivisi in otto sezioni: gli scritti umanistici, gli scritti polemici, gli scritti biografici, gli scritti politici, gli scritti storici, le traduzioni, gli scritti cancellereschi e le biografie, da cui scaturisce un quadro completo della sua attività di politico e letterato.

Orario mostra: da unedì a venerdì ore 9.30-13.30 (sabato, domenica e festivi chiuso)
Accessibilità: la Biblioteca è accessibile ai diversamente abili tramite montascale
 

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana
Piazza San Lorenzo n. 9